Il bavaglio cinese

Iniziamo l’anno con una notizia di oggi, degna di essere riportata.
Siamo in Cina. “I giornalisti del settimanale cinese Nanfang Zhoumo (“Settimanale meridionale”) hanno chiesto le dimissioni di Tuo Zhen, funzionario del Partito Comunista Cinese (PCC) e capo della censura della provincia del Guangdong. I responsabili del settimanale, insieme a tutto il personale, hanno protestato e criticato le autorità per aver imposto alla testata di sostituire un editoriale del direttore, che spronava la classe politica a migliorare e attuare pienamente le norme della Costituzione, con un articolo che invece non faceva altro che lodare il Partito Comunista Cinese”. (Fonte Il Post). Il settimanale 071422621-29566eb2-c281-4c34-a6a7-bdec27e4c01bNanfang Zhoumo è conosciuto per la sua linea fortemente liberale, tant’è che numerose volte il giornale ha dovuto cambiare editori e personale per le sue continue opposizioni contro le autorità. In Cina, si sa, la censura ha vita lunga e intensa, molti altri episodi si possono raccontare, come quello relativo alla chiusura di alcuni account su Sina Weibo, il sito di microblogging locale, un misto tra Facebook e Twitter per intenderci. La Cina, per fare un altro esempio, non pubblica le cifre sulle persone condannate a morte, non parla della situazione ambientale o economica, della criminalità e delle gravi tensioni sociali. Addirittura esiste un dipartimento apposito di polizia informatica che cambia, a piacimento del governo, il contenuto stesso degli articoli. Un fatto, anzi una realtà, che in Cina si ripete da anni e che alle porte del nuovo anno continua a farla da padrone.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...