Renzi trionfa, le attese sono altissime

“Non c’è saggio più grande di chi va al gazebo a scegliere, a votare” ha detto Matteo Renzi al Teatro Obihall di Firenze dopo la lunga giornata di domenica scorsa.

Quasi tre i milioni di italiani che hanno votato e hanno scelto di essere guidati, nel Partito Democratico, da Matteo Renzi. Un grande 67,8% per il Sindaco di Firenze, un inaspettato e deludente 18% per Cuperlo e 14% per Civati. Dal suo primo avversario, Cuperlo, arrivano gli auguri più affettuosi “per questo impegno molto difficile”; e da Civati arrivano parole positive: “Con questo gruppo dirigente possiamo vincere le elezioni”.

Il giovane toscano Renzi, classe 1975, dovrà adesso fare i conti con un nuovo quadro politico. Le idee sono chiare e note a tutti. Prima di tutto istituire una nuova legge elettorale e far approvare un taglio di un miliardo di euro ai costi della politica. E ancora: elezione diretta dei politici da parte dei cittadini ed abolizione del Senato, che rallenta la funzione legislativa.  “Faremo squadra” commenta il Presidente del Consiglio Letta. Staremo a vedere quale sarà il filo che legherà Letta a Renzi.

“Non è la fine della sinistra, è la fine di un gruppo dirigente della sinistra. Stiamo cambiando i giocatori, non stiamo andando dall’altra parte del campo”.  Urla il neosegretario del PD a chi non capisce la sua linea politica. E bisognerebbe farlo capire anche a chi pensa che le sedie di potere sono solo di Togliatti e Berlinguer, degli ideali morti, che ancora pochi nostalgici hanno a cuore. Grandissime personalità della nostra storia politica, che però fanno parte di un’altra era. Siamo andati oltre il dualismo infinito democristiani-comunisti, ridicolo parlarne ancora oggi.

Le attese degli italiani sono altissime e tante le speranze. Staremo a guardare ancora una volta, dopo aver fatto il nostro buon lavoro da cittadini, cosa succederà al nostro bel paese.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...