L’enciclica verde di Papa Francesco

Laudato si’, mi’ Signore”, cantava san Francesco d’Assisi. In questo bel cantico ci ricordava che la nostra casa comune è anche come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia.

image

Inizia così l’enciclica di Papa Francesco. Enciclica verde, amante e rispettosa della natura. Pungente per certi versi.

Moderna e diffusa attraverso lo strumento principe della nostra società: il web.

Con una mail l’enciclica è arrivata a tutti i vescovi del mondo.

Vediamo qualche passo:

Questa sorella protesta per il male che le provochiamo, a causa dell’uso irresponsabile e dell’abuso dei beni che Dio ha posto in lei. Siamo cresciuti pensando che eravamo suoi proprietari e dominatori, autorizzati a saccheggiarla.

Le risorse della terra vengono depredate a causa di modi di intendere l’economia e l’attività commerciale e produttiva troppo legati al risultato immediato. La perdita di foreste e boschi implica allo stesso tempo la perdita di specie che potrebbero costituire nel futuro risorse estremamente importanti, non solo per l’alimentazione, ma anche per la cura di malattie e per molteplici servizi.

Oggi non possiamo fare a meno di riconoscere che un vero approccio ecologico diventa sempre un approccio sociale.

Il riscaldamento causato dall’enorme consumo di alcuni Paesi ricchi ha ripercussioni nei luoghi più poveri della terra, specialmente in Africa, dove l’aumento della temperatura unito alla siccità ha effetti disastrosi sul rendimento delle coltivazioni. A questo si uniscono i danni causati dall’esportazione verso i Paesi in via di sviluppo di rifiuti solidi e liquidi tossici.

I poteri economici continuano a giustificare l’attuale sistema mondiale, in cui prevalgono una speculazione e una ricerca della rendita finanziaria che tendono ad ignorare ogni contesto e gli effetti sulla dignità umana e sull’ambiente. Così si manifesta che il degrado ambientale e il degrado umano ed etico sono intimamente connessi.

Sfruttamento delle risorse e predominio delle multinazionali sono i principali nemici a cui si rivolge Papa Francesco.

Ancora una volta il Papa argentino colpisce nel segno attraverso dichiarazioni apparentemente docili. Questa volta l’attacco è rivolto al capitalismo in generale, alle nazioni in particolare.

Annunci

4 pensieri su “L’enciclica verde di Papa Francesco

  1. Bravissima!
    Tutti possiamo fare qualcosa per la nostra Madre Natura e indirettamente per chi ci abita e ci abiterà.
    Nel mio piccolo, oltre ad utilizzare il più possibile i mezzi pubblici, sono sempre in giro con in tasca due sacchetti di plastica che uso ogni volta che faccio degli acquisti… evitando di farmene dare di nuovi.
    Tutto fa… diceva quello… che faceva pipì in mare dove la suocera faceva il bagno (voleva aiutare l’alta marea).
    Buon pomeriggio.
    Quarc

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...