Il giornalismo che cambia

La Bbc usa Instagram come canale di informazione.

Il nuovo progetto si chiama Instafax e mira a sfruttare la condivisione di video che l’app offre da qualche mese ai suoi utenti. Tramite filmati con testi di 15 secondi la Bbc posta su Instragram brevissimi lanci di notizie o il riassunto dei titoli delle maggiori news di giornata.

I video contengono poche informazioni proprio perché pensati per un pubblico che fruisce questi contenuti su schermi molto piccoli e in mobilità. Per gli aggiornamenti il video rimanda direttamente al sito della Bbc.

In un’intervista rilasciata al Guardian, Steve Herrmann, Head of Bbc News Online, ha dichiarato che “il progetto nasce con l’idea di raggiungere un pubblico che non è quello classico dell’emittente inglese e che si informa principalmente tramite i social media“.

Qua la Bbc spiega il servizio Instafax

Anche il quotidiano inglese The Guardian ha iniziato a usare Instagram come canale informativo. Ma in modo più tradizionale: posta immagini relative ai servizi messi in piedi dai suoi giornalisti. In questo modo, i reporter possono comunicare ai loro lettori il “dietro le quinte” di un reportage utilizzando l’hashtag #GuardianCam.In un’ottica sempre piu integrata, ha dichiarato Katie Rogers, Social News Editor al Guardian, “è un segnale molto importante per i nostri lettori l’essere presenti su queste piattaforme e farglielo sapere”.


Veniamo a “Il caso Spotlight”: film di cui si è discusso e si discute ancora tanto.

Il film, che ha vinto l’Oscar come migliore lungometraggio dell’anno, racconta l’inchiesta del Boston Globe del 2002 sulla copertura degli abusi sessuali compiuti da oltre 70 preti cattolici compiuti all’interno dell’arcidiocesi di Boston.

Due le componenti: il giornalismo di inchiesta e la, purtroppo, sempre accesa questione degli abusi sessuali da parte dei preti.

Il cast del film "Il caso Spotlight"
Il cast del film “Il caso Spotlight”

Le gratificazioni arriveranno se il film funzionerà sul mondo del giornalismo, perché i proprietari, gli editori e i direttori dei giornali tornino a dedicarsi al giornalismo investigativo; sul pubblico scettico, perché i cittadini riconoscano la necessità di un’attività giornalistica locale energica e di organizzazioni giornalistiche forti” – ha detto Martin Baron, ex direttore del Boston Globe.

Il film ha fatto riaccendere in tanti giornalisti lo spirito investigativo e più profondo del giornalismo forte e che mira alla verità, pura e senza sbavature.

Una piccola rivoluzione oggi, un passo in avanti domani, si spera.

Il caso Spotlight diventa un “caso” nel mondo del giornalismo.

E ci ricorda la splendida inchiesta Watergate targata Bob Woodward e Carl Bernstein, cronisti del Washington Post. Lo scandalo del 1972 portò alle dimissioni dell’allora presidente degli USA Richard Nixon.

Ancora oggi il libro che racconta lo scandalo è strumento di studio e ammirazione nelle scuole di giornalismo.

Lo diventerà anche Spotlight?


Intanto in Turchia, il quotidiano Zaman anti-Erdogan finisce nelle mani del governo, a tutti gli effetti. Un tribunale di Istanbul ha nominato un amministratore fiduciario.

Sevgi Akarcesme, direttrice della versione inglese di ZamanToday’s Zaman – ha scritto su Twitter che la redazione sta preparando la sua ultima edizione libera del giornale.

tweet Akarcesme

La battaglia contro il governo che metti bavagli su bavagli però non si ferma, lanciato l’hashtag #FreeMediaCannotBeSilenced .

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...