40 anni fa nasceva il quotidiano la Repubblica. I fatti antenati dell’Italia di oggi: crisi di governo e mafia tra i politici

Quaranta anni fa usciva la Repubblica, il quotidiano che si poneva come “indipendente ma non neutrale“, apertamente schierato col progressismo di sinistra.

1

Il giornale nasceva come quotidiano di approfondimento dei principali fatti di cronaca nazionale e internazionale (si è poi evoluto con le edizioni locali e tematiche).

Il primo numero, uscito con l’edizione odierna ci porta non solo a notare come era diversa l’impronta giornalistica di allora, nei modi e nei linguaggi, of course, ma soprattutto ci porta a compiere una riflessione di quello che era la nostra nazione quaranta anni fa.

Profonde crisi di governo, mafia e politici. Questi i fatti antenati dell’Italia di oggi.

In prima pagina la crisi di governo. Siamo alla sesta legislatura (1972-1976), governo Moro IV (23 novembre 1974 – 12 febbraio 1976).

3

Continue reading “40 anni fa nasceva il quotidiano la Repubblica. I fatti antenati dell’Italia di oggi: crisi di governo e mafia tra i politici”

Annunci

Azienda/consumatore Chiacchierata con Luigi Morva

Luigi Morva è team manager di Brand Builder, azienda di business management. Sarà ospite a Pattada il 1° agosto per parlare dei consumi fuori casa in occasione dell’evento estivo di richiamo nazionale, il Beer Fest, che vedrà coinvolti aziende, esperti di settore e il fruitore finale. L’evento è organizzato dal gruppo di distribuzione di bevande Intesa, in collaborazione con l’azienda di Giammaria Serra Food&beverage.

luigimorva

Come può un’azienda potenziare la sua brand awareness mantenendo la fiducia nel consumatore?

Ritengo che ciò si possa raggiungere ponendo in essere una chiara e onesta attività di comunicazione, dove per attività di comunicazione non intendo soltanto l’attività legata alla comunicazione istituzionale (via Tv, Radio, ecc) ma anche la comunicazione fatta attraverso tutti coloro che sono a contatto con il Brand cioè i dipendenti e la forza di vendite. L’integrità di un Brand rispetto al suo core target è data dalla capacità, e volontà, che ha l’azienda di comunicare anche gli aspetti più intrinseci di un Brand come le caratteristiche organolettiche, le peculiarità produttive.

Quanto e come è cambiato il rapporto azienda/consumatore oggi?

E’ cambiato moltissimo. Nel tempo il consumatore è diventato sempre più attento e con la volontà di comprendere che tipo di prodotto deve usare. Anche per le condizioni economiche che hanno fortemente ridotto la capacità di spesa si è passati da un consumatore che era più Brand Conscious cioè che si identificava nel Brand nel quale a volte si “rappresentava”, a un consumatore Quality Seeker che invece è sempre più alla ricerca della qualità. Oggi il consumatore fa sempre più la scelta in base a quali delle sue esigenze primarie il Brand soddisfa. 

Continue reading “Azienda/consumatore Chiacchierata con Luigi Morva”

Social street, il nuovo modo di vivere il vicinato

La nuova forma di aggregazione si chiama social street. L’idea è nata, su facebook, a Bologna nel settembre del 2013 quando viene creato il gruppo chiuso dei residenti di via Fondazza. Da allora il gruppo è cresciuto creando una vera e propria rete di comunicazioni in tutta Italia, anche in altre vie, e in altre città. Nasce anche il sito social street Italia. I promotori spiegano che dal luogo da molti considerato la fine della socialità, facebook, è risorta la voglia di incontrarsi. A costo zero ci si immerge in un nuovo contesto che porta a rincontrarsi  nella propria via.

Reti di vicinanza e socialità nei vicinati sono sempre esistiti. Ma com’erano i vicinati prima dell’arrivo delle modernità odierna? Si andava a lavare i panni con le donne del quartiere, se mancava qualcosa in casa si chiedeva al vicino. I bambini che abitavano nella stessa via giocavano fuori casa insieme. Le porte erano sempre aperte, qua in Sardegna le cortes (i cortili) erano ritrovo di donne indaffarate a cucire e rammendare, ad allattare e cucinare, di uomini che si riposavano dopo il lavoro davanti a un bicchiere di vino.

https://vocimute.wordpress.com/2012/09/17/cortes-apertas-oliena/

Continue reading “Social street, il nuovo modo di vivere il vicinato”

Grande successo del “Terzo raduno Pattada in fuoristrada”

Quasi duecento presenze al terzo raduno in fuoristrada del 25 aprile organizzato dal Comitato Santa Sabina 2015, classe 1985. L’escursione, che si è svolta nel monte Suelzu-Mameli (chiamato monte e’ subra) ha visto coinvolti anche quad e motocross.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Circa settanta tra fuoristrada, quad e motocross provenienti da Luras, Laerru, Ozieri, Osilo, Sassari, Arzachena, Buddusò, Oristano, Codrongianus, Meana Sardo, Olbia, Ghilarza e ovviamente Pattada.

Uno spettacolo è stato vederli all’opera nei passaggi extreme e medium del monte, in un percorso lungo venti chilometri, tra sughereti, percorsi d’acqua e querce millenarie, passando per il villaggio nuragico e tornanti a gomito.

 

Pattada attende il famoso Micky’s Jump del Rally Italia Sardegna

Anche quest’anno Pattada si prepara ad accogliere il Rally Italia Sardegna 2015 (sesta tappa del World Rally Championship) a Monte Lerno col famoso e spettacolare Micky’s Jump (il salto della macchina premiato per altezza e atterraggio migliore) in programma il 13 giugno. La tappa italiana si svolgerà tra l’11 e il 14 giugno. Il Portogallo aveva chiesto di avere la stessa data del Rally Italia Sardegna, ma grazie al Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani la prova è rimasta al suo posto. L’anno scorso Pattada ha avuto l’onore di accogliere i piloti in occasione della registrazione del passaggio delle auto. La giornata, organizzata dalla Pro Loco Lerron e dal Comune di Pattada con gli assessorati Turismo e Sport, assieme agli organizzatori del rally, attirò i pattadesi appassionati e non, incuriositi dalla bellezza delle vetture e dal vedere da vicino i piloti. Presente, ovviamente, anche il vincitore assoluto Sebastien Ogier e il suo navigatore storico Julien Ingrassia a bordo della Volkswagen Polo R WRC di ritorno dalla tappa di Loelle (Buddusò). La manifestazione ha coinvolto  i produttori pattadesi che hanno esposto i loro prodotti agroalimentari e artigianali, il tutto nel quadro della bellezza dei costumi sardi del gruppo folk San Salvatore Pattada e della musica della Funky Jazz Orchestra. Il momento del controllo a timbro  è stata un’occasione unica per poter pubblicizzare il paese a livello internazionale, così come il Micky’s Jump che tutti già attendono.

(fonte immagini: Motorsport.com – Rallytakeover.com – Automobilsport.com )

Questo slideshow richiede JavaScript.